Bollette, slitta lo stop al mercato tutelato

Dal giugno del prossimo anno a quello del 2019. Nel corso delle riunione governo-maggioranza sul decreto legge concorrenza, è stato deciso di far slittare di dodici mesi il passaggio obbligato dal mercato di maggior tutela al mercato libero dell’energia. Una scelta che sposa la linea precauzionale dopo gli allarmi dati dalle associazioni dei consumatori e dei numerosi comitati sorti un po’ in tutta Italia, così come nella nostra città nel caso del comitato “Bollette pazze”. Dal giugno 2019 quindi, salvo ulteriori rinvii, si porrà la parola fine al sistema regolato dalle tariffe fissate dall’autorità per l’energia, che secondo una analisi della stessa autorità, risulterebbero in media più convenienti del 20 percento rispetto a quelle applicate dai soggetti del mercato libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *