Bandiera arancione in Friuli

Una nuova Bandiera arancione sventola nella nostra regione. Oltre a Cividale e Maniago, il Touring Club Italiano ha infatti inserito tra i borghi più belli San Vito al Tagliamento. «Cittadina dinamica e vivace» scrive il Touring riguardo il borgo friulano, «terra antichissima, area di insediamenti preromani e romani, San Vito al Tagliamento vanta nobili tradizioni storiche, culturali ed artistiche. Sono molte le tracce architettoniche di questa sua lunga storia: dai tratti di cinta muraria al fossato circostante, dalle tre torri (Raimonda, Scaramuccia e Grimana) al castello. Da non perdere Piazza del Popolo, spazio suggestivo e centrale che ha il valore di un salotto ampio e accogliente per i lati porticati e per i bei palazzi che vi si affacciano, tra cui palazzo Altan-Rota e l’antica Loggia Pubblica, prima sede della municipalità sanvitese e sede dal ‘700 di uno splendido Antico Teatro Sociale, piccolo teatro all’italiana che ospita numerosi spettacoli ed eventi. Di pregio anche il Duomo, contenente una vera e propria galleria d’arte di opere di diversa epoca e la chiesa di S. Maria dei Battuti, gioiello del Rinascimento friulano con ciclo di affreschi dell’Amalteo». San Vito al Tagliamento è stato premiato con la Bandiera arancione per il valore e la varietà degli attrattori storico-culturali, ben promossi e valorizzati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *