Ballottaggio, goriziani alle urne

Urne aperte domani a Gorizia dalle 7 alle 23. Intorno a mezzanotte si conoscerà il nome del nuovo sindaco. Invariato il numero di goriziani aventi diritto di voto, che due settimane furono 30.400, suddivisi tra 15.953 donne e 14.447 uomini. Di questi, 103 risultano iscritti alle liste aggiunte e circa 3 mila all’Anagrafe italiani residenti all’estero. Per le operazioni di voto del ballottaggio resteranno validi i registri elettorali certificati al primo turno. Di conseguenza, i giovani goriziani che hanno compiuto 18 anni nell’arco delle ultime due settimane non potranno votare. Il totale dei diciottenni al voto rimane quindi 131, 66 ragazze e 65 ragazzi, mentre 13 saranno le centenarie chiamate a recarsi alle urne. I più giovani sono sempre i gemelli Francesca e Nicola Moise, mentre la “decana” delle elettrici goriziane è Cecilia Seghizzi, 109 anni a settembre. Lo scorso 11 giugno si recarono alle urne 17.602 elettori, per una affluenza del 57,90 per cento, la più bassa nel confronto con gli ultimi appuntamenti per le elezioni comunali. E i dati conservati negli archivi insegnano che al ballottaggio la partecipazione degli elettori è quasi sempre destinata a calare. Oggi, intanto, i 197 tra presidenti, segretari e scrutatori saranno impegnati dalle 16 nelle operazioni di allestimento dei 37 seggi elettorali della nostra città, più i tre speciali allestiti all’ospedale San Giovanni di Dio, alla vicina Villa San Giusto e alla casa circondariale di via Barzellini. Per votare uno dei due candidati è sufficiente presentarsi al proprio seggio con la tessera elettorale e un documento di identità valido. Il voto si esprime tracciando un segno sul nome del candidato sindaco prescelto. In occasione del ballottaggio, l’ufficio elettorale del Comune resterà aperto al pubblico oggi a orario continuato dalle 9 alle 19 e domani per l’intera durata delle operazioni di voto, per il rilascio dei duplicati delle tessere elettorali in caso risultino smarrite o deteriorate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *