Autostrada, transiti in aumento

Tempo di bilanci per Autovie Venete dopo l’esodo estivo. Un bilancio su cui pesa inevitabilmente la presenza del cantiere che si sta occupando della realizzazione della terza corsia, intorno al quale si sono spesso verificati rallentamenti e tamponamenti. Le cronache dei mesi scorsi lo testimoniano. Tuttavia, per la società che gestisce le autostrade della nostra regione il bilancio è sostanzialmente positivo. «Il monitoraggio 24 ore su 24 del traffico» il pensiero del presidente di Autovie, Maurizio Castagna «e il potenziamento di tutte le squadre di operatori su strada, nel Centro Radio Informativo, nei caselli e sui piazzali, ha garantito sorveglianza, pronto intervento, coordinamento tecnico, infomobilità e puntuale comunicazione all’utenza». La task force messa in campo da Autovie comprendeva oltre 230 persone, al lavoro sulle 24 ore fra tecnici degli impianti, operatori di sala radio, manutentori, esattori e ausiliari al traffico dotati di 25 automezzi di cui 14 furgoni, 4 pick-up attrezzati con “forche” per sollevare veicoli, 2 scooter, un pick-up e 2 veicoli di servizio. Per quanto riguarda i transiti, l’incremento rispetto al 2016 è stato del 2,17 percento, con 4.515.219 passaggi registrati. Moltissimi i veicoli con targa straniera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *