Austriaci a Redipuglia

Nel settembre 1917, esattamente cent’anni fa, il monte San Gabriele fu teatro di una sanguinosa battaglia. Un comando di arditi, nelle giornate tra il 13 ed il 14, riuscì ad impossessarsi delle fortificazioni del monte, obbligando di fatto gli austriaci a ritirarsi in posizioni vicine ma meno strategiche. La conquista italiana durò poche ore, perché in breve tempo il 14esimo reggimento di fanteria “Hessen” riuscì con un balzo a riprendersi nuovamente la cima del monte e a ristabilire la situazione iniziale. A ricordo di quegli eventi, lo stesso reggimento ha deciso di far visita ai luoghi dove i loro avi combatterono durante le grande guerra. Meta della loro visita, oltre al monte San Gabriele, anche il cimitero militare austroungarico di Fogliano. Accolti dal sindaco e dalle autorità militari del Sacrario di Redipuglia, gli uomini del 14esimo reggimento hanno omaggiato i caduti con una corona di alloro e con il suono del silenzio, “Ich hatt’ einen Kameraden”. Al termine della cerimonia, molto sentita dai militari austriaci, la firma del comandante sul Registro della Grande Guerra, iniziativa della locale Pro Loco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *