Ater, aiuti per 2 milioni

Caos Isee verso una soluzione. Anche le proteste dei goriziani sono servite a sbrogliare la situazione venutasi a creare in seguito al passaggio del calcolo degli affitti delle case Ater dal sistema basato sul reddito imponibile a quello basato sull’Isee. In particolare, gli sbalzi di canone maggiori si sono evidenziati tra le persone che abitano da sole. La Regione ha quindi deciso di introdurre un «correttivo tecnico -come ha spiegato l’assessore regionale Mariagrazia Santoro- del valore di circa 2 milioni di euro che interesserà quasi un locatario su quattro». Gli attuali tetti massimi dei canoni per i “nuclei familiari unipersonali” saranno ricalcolati con decorrenza primo gennaio 2017. A Gorizia, intanto, è slittata ancora una volta la commissione cui spetta il compito di esaminare le ultime ottanta pratiche relative alla nuova graduatoria cittadina, per la quale sono in attesa di alloggio 495 famiglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *