Assunzioni, partito l’iter

Un passo in più verso l’assunzione per 6 mesi di 30 disoccupati goriziani. Si tratta delle assunzioni rese possibili grazie alla destinazione dei fondi, circa 145 mila euro, ricevuti dal comune di Gorizia per aver accolto i richiedenti asilo. L’annuncio, dopo la giunta di ieri, lo ha dato in prima persona il sindaco Ettore Romoli. Complessivamente, il costo dei progetti ammonta a 111.800 euro, di cui 108 mila euro da destinare al pagamento dei compensi, ai quali devono essere sommati 2.000 euro per la copertura assicurativa Inail e 1.800 per la copertura Rc. A partire dalla fine di giugno, quindi, potranno essere assunte 30 persone (il massimo previsto dalla normativa), suddivise in tre fasce di età: under 30, di età compresa fra i 31 e i 50 anni e over 51. Per ogni fascia saranno selezionate dieci persone. I contratti saranno semestrali e prevedono un compenso pari a 600 euro mensili. Suddivisione in parti uguali anche per quanto riguarda gli ambiti nei quali queste persone saranno impiegate, con 10 posti disponibili nei servizi amministrativo-contabili, altri 10 nei servizi tecnici e altrettanti nei servizi manutentivi e gestionali. Due i requisiti minimi per poter entrare in graduatoria, oltre allo stato di disoccupazione: essere residenti a Gorizia almeno dal primo gennaio 2014 e avere un Isee inferiore ai 40 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *