Ardita-Mian, trovato l’accordo

Michele Mian
Michele Mian (38), veste la maglia dell'Ardita.
foto zamolo
L’Ardita Gorizia, da oggi, potrà contare sul prezioso supporto di Michele Mian, campione indiscusso della pallacanestro italiana, per sondare, analizzare e portare a Gorizia le tecniche di gestione – con particolare attenzione ai settori giovanili – delle società sportive più simili a quella goriziana.
Fondamentale, secondo il presidente dell’Ardita Diego Falzari, il sostegno economico giunto con la sponsorizzazione da parte di Isogas, che non ha portato soltanto soldi freschi nelle casse della società. È stato ravvivato, sempre secondo Falzari, l’entusiasmo del pubblico, che sabato sera ha risposto con un’incredibile presenza al PalaBrumatti. «Siamo partiti con il piede giusto» ha affermato Falzari che, nonostante i promettenti presupposti, resta coi piedi ben saldi a terra. «La serie A è un capitolo chiuso» ha dichiarato, «questa città non se lo può permettere. Il nostro obbiettivo resta quello di approdare ai campionati nazionali e di assestare la situazione societaria».
Quella tra Mian e l’Ardita sarà comunque una collaborazione part-time, dato il suo ruolo di consigliere Giba, il sindacato nazionale dei giocatori di pallacanestro, ma non per questo poco impegnativa. «Ho già in mente un progetto che discuterò con la società durante la prossima settimana. Così come le mie proposte future dovranno avere il benestare degli allenatori e dei vertici societari» ha dichiarato Mian.
Ovviamente soddisfatto il presidente Falzari, che inanella la seconda grossa soddisfazione dopo la presentazione del contributo economico arrivato poche settimane fa da Isogas. «Michele non ha bisogno di presentazioni» ha dichiarato Falzari «la sua carriera parla per lui. È il più grande talento espresso dal basket goriziano negli ultimi vent’anni».
Ma il compito di Mian non si esaurisce allo scouting. «Punto ad avviare rapporti di collaborazione sia con le altre attività che operano sul territorio che con le realtà imprenditoriali presenti a Gorizia, in modo» ha detto Mian «da garantire all’Ardita una stabilità che vada oltre l’intervento straordinario di Isogas».
Dopo Isogas, un secondo pezzo è stato aggiunto al puzzle.
E per chiudere parlando di basket giocato, si ricorda il prossimo appuntamento dell’Ardita, che venerdì scenderà in campo per affrontare il Don Bosco (PalaBrumatti, ore 20.30).

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *