Amianto al Duca d’Aosta
Prima polemica Pipi-Del Sordi

Francesco Del Sordi
Francesco Del Sordi.
È già scontro tra Pietro Pipi, candidato al consiglio comunale per la lista Manganelli, e Francesco Del Sordi, assessore alle politiche ambientali del Comune di Gorizia. Lo scambio di pareri stavolta verte sul ritrovamento di una discarica di amianto nell’area dell’aeroporto Duca d’Aosta di via Trieste, avvenuta qualche giorno fa. Per Pipi, «la responsabilità del disastro ambientale è direttamente collegata alla disastrosa classe dirigente che ci governa». E il riferimento sembra indichi la giunta Romoli, alla quale Pipi e Manganelli si augurano di sostituirsi tra poco. «Oggi fanno tutti finta di non sapere – continua Pipi – e forse è ancora peggio questa loro ammissione di ignoranza».
Polemica alla quale ha risposto Francesco Del Sordi, contattato ieri in merito alla questione sollevata da Pipi in quanto assessore comunale all’Ambiente. «Bisogna ricordare che la discarica insiste sul territorio comunale di Savogna D’Isonzo – precisa Del Sordi – Nè io nè Pipi siamo in grado di dire se sia stata seguita o meno la procedura prevista dalla legge per lo smaltimento dell’amianto». «Era una situazione evidentemente occulta» ha proseguito Del Sordi, che ha poi voluto stigmatizzare l’atteggiamento di Pipi, che l’assessore ha definito populista e demagogico. «Pur di apparire sulla stampa dice tutto e il contrario di tutto» ha dichiarato Del Sordi, che ha poi voluto concludere ricordando che anche grazie all’intervento dell’amministrazione di Gorizia, è stato eseguito da parte di Enac, proprietaria degli stabili, l’intervento di bonifica degli edifici presenti al Duca d’Aosta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Amianto al Duca d’Aosta
Prima polemica Pipi-Del Sordi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *