Al via la seconda edizione de “Il Giallo e la Rosa di Gorizia”

“Il riconoscimento Risit d’Aur che le Distillerie Nonino riservano alle eccellenze enogastronomiche regionali è l’apoteosi del successo che la rosa di Gorizia sta riscuotendo a livello nazionale ed internazionale e contribuirà certamente al rilancio del radicchio e della nostra città”. Così il Sindaco di Gorizia Ettore Romoli ha introdotto la seconda edizione dell’iniziativa “Il Giallo e la Rosa di Gorizia” presentata nella sala Bianca del Municipio alla presenza di numerosi produttori del radicchio rosso di Gorizia, dei ristoratori della città e dei rappresentanti della Fondazione Musicale “Città di Gorizia”. La manifestazione prenderà ufficialmente il via lunedì 30 gennaio alle ore 18 con una conferenza all’Auditorium di via Roma, che vedrà la partecipazione del noto gastronauta Edoardo Raspelli, intervistato dal caporedattore del Piccolo di Gorizia e Monfalcone Roberto Covaz, che parlerà dell’importanza dei prodotti di nicchia e della necessità della loro tutela. A conclusione verrà offerto un assaggio a base del “prezioso” radicchio protagonista della serata.
A partire da giovedì 2 febbraio, la “vicenda” si tingerà di giallo con gli straordinari racconti di Covaz, interpretati da attori di grande appeal come Giorgio Amodeo, Enrico Cavallero, Mario Milosa e Maja Monzani che daranno vita ai personaggi delle storie in otto ristoranti goriziani, sposando cibo e cultura in un mix di sicuro fascino. Le interpretazioni saranno accompagnate dal sottofondo musicale di Boban Efremosky alla fisarmonica, Gabriele Del Forno alla chitarra e Giorgio Fritsch al vibrafono. I ristoranti coinvolti sono: Rosenbar (giovedì 2 febbraio), Turri (venerdì3), Hotel Internazionale (sabato 4), Alla Luna (domenica 5), Al Sabotino (giovedì 9), Majda (venerdì 10), Sapori dell’Impero (sabato 11) e Al Ponte del Calvario (domenica 12). ” La rosa di Gorizia ha calamitato l’attenzione di alcuni fra i più innovativi cuochi di fama mondiale che, colpiti dalla bontà e genuinità di questo prodotto, lo hanno reso ingrediente principe dei loro prelibati piatti facendolo conoscere anche a livello internazionale”, ha sottolineato l’assessore alla cultura Antonio Devetag. Il radicchio è stato anche oggetto d’attenzione dei media nazionali, in particolare della Rai che trasmetterà nelle prossime settimane un servizio per la trasmissione “Linea Verde””.

Per l’ufficio stampa
Patrizia Zampi
Antonella Corsale

Patrizia Artico
Responsabile Ufficio Stampa
Comune di Gorizia

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *