Al riparo dal gelo

Viticoltori del Collio goriziano alle prese con la battaglia per evitare che il freddo di questi giorni possa danneggiare i vigneti. La soluzione, adottata sul Collio già negli anni Novanta e rispolverata in questi giorni tra i vigneti della società agricola Venica & Venica di Dolegna, arriva direttamente dalla Francia, dove è largamente utilizzata. Si tratta dell’accensione di diversi fuochi tra i filari della vigna, in modo da riscaldare l’aria che avvolge le viti ed evitare che queste possano gelare, con gli inevitabili danni alla produzione. Nelle foto, il “blitz” di proprietari e staff di Venica & Venica che alle 4 del mattino hanno acceso i fuochi. Secondo le minime raccolte dal nostro amico e appassionato di meteorologia Carlo Bregant, nella notte la colonnina del mercurio è scesa a -2,3 a Lucinico, a -3,2 a Plessiva, -2 a Bilje, zero a Gorizia e Capriva, -1,5 a Vipulzano e addirittura -8 lungo il Vallone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *