Aeroporto, si riapre martedì

“Il 18 novembre si riapriranno i cancelli dell’aeroporto Duca d’Aosta”. L’annuncio arriva dal presidente della società consortile per la gestione dello scalo di via Trieste, Ariano Medeot, che ha ricevuto rassicurazioni direttamente dagli uffici romani di Enac, anche se in via ufficiosa, riguardo la volontà di far ripartire il prima possibile, martedì prossimo appunto, per lo meno le attività di volo. È un primo passo verso la riapertura totale che ancora necessita dei lavori di messa in sicurezza, che dovrebbero iniziare anche questi entro la fine del mese. Il giorno della riapertura, dunque, ci troveremo davanti a un aeroporto che non è minimamente cambiato da quel 19 agosto scorso quando Enac pose i lucchetti. I problemi di sicurezza, allora, dove stanno? Sarà una riapertura esclusiva ai tecnici dello scalo, soltanto per consentire la riapertura dell’hangar? È presto per saperlo, l’unico dato certo è che al momento la data di inizio dei lavori per la messa in sicurezza, quindi la delimitazione degli edifici pericolanti e la separazione delle attività di volo da quelle sportive, continua a essere rinviata. “L’apertura dell’aeroporto e la nuova gestione dello scalo -ha dichiarato Medeot- restano a nostro modo di vedere l’unica, o quasi l’unica opportunità di sviluppo per la nostra città”. Entro la fine dell’anno sarà reso noto da Enac, infatti, il nuovo bando per la gestione degli aeroporti minori, tra cui quello di via Trieste, che dovrebbe essere, se non cambiano i regolamenti, una gara unica per tutta Italia. E nei primi mesi del prossimo anno dunque dovremmo già essere in grado di sapere a chi spetterà la gestione del “Duca d’Aosta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *