Aeroporto, giornata decisiva

Definire le prossime tappe per arrivare al primo decollo entro marzo. Anche con questo obiettivo si riuniranno questa sera l’assemblea dei soci e il consiglio di amministrazione della società consortile “Duca d’Aosta”, che soltanto pochi giorni fa ha effettuato il primo sopralluogo in autonomia nell’area dello scalo. Dopo aver stabilito le priorità degli interventi di manutenzione da effettuare nelle prossime settimane, tra cui lo sfalcio dell’erba, la potatura degli arbusti e il tamponamento degli squarci presenti in alcuni punti della recinzione, dai quali si infiltravano all’interno dello scalo caprioli e altri animali selvatici, soci e cda del consorzio saranno chiamati a concentrarsi ora sugli aspetti più strettamente legati alle attività di volo, che come annunciato in più occasioni dal presidente Ariano Medeot, dovrebbero riprendere dal mese di marzo, con la speranza che Pipistrel sia ancora alla finestra in attesa della riapertura. Tra i nodi da sciogliere nella doppia seduta di questa sera anche quello relativo a un primo intervento da realizzare per comunicare da un punto di vista visivo l’apertura dello scalo e l’avvio della concessione ventennale siglata con Enac. Le idee del consorzio starebbero confluendo sulla realizzazione di una nuova insegna da installare all’ingresso dello scalo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *