Addio Gruppo archeologico.

Una rievocazione del rito di Beltane.
Una rievocazione del rito di Beltane.
Ultimi due appuntamenti con le tradizioni arcaiche del Friuli. Il Gruppo archeologico Goriziano proporrà per novembre due conferenze.Si parlera’ de “I culti pagani in Friuli”. Termina dunque il ciclo di conferenze incentrate sullo studio ed approfondimento di come le feste ed i riti precristiani si svolgevano e di come siano stati tramandati. Benché con altre denominazioni, e sotto mentite spoglie, conservano ancora intatte le simbologie e i significati più arcaici.Il primo incontro(il 9 novembre) sarà dedicato a due festività che anticamente si svolgevano a cavallo tra la stagione primaverile e quella estiva: Beltane-Calendimaggio e Litha-Solstizio d’Estate. Un modo per conoscere aspetti delle tradizioni nella realtà del Friuli Venezia Giulia che essendo antica terra di passaggio, e come tale ricca di culti importati da luoghi e tradizioni anche molto distanti tra loro. Il secondo appuntamento sarà invece il 23 novembre: “Tra cielo e terra. Il cielo visto dagli antichi” il titolo della conferenza alla scoperta del pensiero che le civiltà antiche avevano sull’origine dell’Universo e sul suo funzionamento, dal quale nacquero la cosmogonia e la cosmologia.Due discipline che si addentrano, ed a volte si confondono tra mitologia, religione, arte e filosofia. Infatti, fino all’epoca illuminista la parte razionale e quella irrazionale dell’uomo confluivano in un unico calderone nel quale si mescolavano e spesso confondevano le cause degli eventi della natura e della vita. Un opportunità anche per approfondire la visione che gli antichi avevano dell’Universo, come essi lo interpretavano attraverso le loro credenze e lo rappresentavano sulle mappe. Entrambi gli appuntamenti si terranno alle 20:45, nella Sala Espositiva dell’Associazione Culturale “Equilibri”, all’interno della Galleria tra via Diaz e Corso Verdi a Gorizia.
Questi saranno non solo gli ultimi due appuntamenti dell’anno, ma anche la conclusione del progetto del Gruppo Archeologico Goriziano. L’associazione ha infatti reso noto che dopo 8 anni di impegno e lavoro, con la fine dell’anno cesserà non solo le sue attività ma sarà sciolto anche il Gruppo. E’ con dispiacere e rammarico che diamo la notizia di questo fatto. C’è sempre tristezza nell’apprendere che un associazione che si è sempre impegnata nel divulgare tanti aspetti della storia e della cultura non solo della città ma dell’intera regione viene a mancare. Ci associamo all’invito fatto alla cittadinanza di partecipare numerosi a questi ultimi due appuntamenti. Con la speranza, ci auguriamo, che in un prossimo futuro ritrovi nuove opportunità per rinascere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *