A Chomet il premio Amidei

IL VINCITORE. Sylvain Chomet (Maison Laffitte, 1963), con il premio Sergio Amidei.
«Per aver dimostrato come, anche in un film di animazione, si possono scrivere personaggi incantevoli e originali, cui la delicata perfezione del disegno offre ulteriore profondità; per la valorizzazione del soggetto e dell’opera di Jacques Tati, e dunque per aver realizzato il sogno di tanti cinefili, quello di poter vedere ancora una volta sullo schermo le creature del maestro francese; e infine per aver dimostrato come l’affetto per la cultura cinematografica del passato sia il migliore trampolino per giungere ai più alti risultati artistici». Sono state queste le motivazioni con cui la giuria della trentesima edizione del Premio Internazionale alla Migliore Sceneggiatura Sergio Amidei ha decretato il francese Sylvain Chomet miglior sceneggiatore della stagione cinematografica 2010-2011.
Alla sua opera seconda, dopo “Appuntamento a Belleville” del 2003, lo sceneggiatore francese ha ricevuto il primo riconoscimento per “L’illusionista”, primo film d’animazione ad essere premiato all’Amidei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *