112, partito il Nue

Primi operatori al lavori nella centrale di Palmanova. Sono arrivate ieri le prime chiamate al nuovo numero unico per le emergenze del Friuli Venezia Giulia, il Nue, secondo caso in Italia dopo la Lombardia. Il numero unico, come specificato dalla Regione in una nota, raccoglierà tutte le chiamate di emergenza: pronto soccorso sanitario, carabinieri, polizia, Vigili del fuoco, Protezione civile, anche se almeno nel primo periodo i cittadini potranno continuare a digitare i vecchi numeri, 118, 113 e 115. A inaugurare la struttura sono state le province di Gorizia e Udine, mentre dal 4 aprile toccherà anche a Trieste e Pordenone. Dalla stessa data sarà disponibile anche una “app” con cui effettuare la chiamata di emergenza e fornire la propria posizione esatta grazie al gps del proprio smartphone.

Chiusa la centrale di Gorizia
E da ieri hanno preso servizio a Palmanova anche gli otto operatori che sui 20 in servizio presso la centrale operativa di Gorizia hanno accettato il nuovo incarico professionale. Gli altri continueranno a prestare servizio tra pronto soccorso e ambulanze. Una storia, quella della centrale operativa del 118 di Gorizia, raccontata sul “Messaggero Veneto” di oggi da Vincenzo Compagnone, che ricorda come la centrale fu la prima in regione a essere attivata con una copertura provinciale, e la seconda in Italia dopo Bologna. “Oscar Zero”, questo il nome in codice della centrale del San Giovanni di Dio, resterà ancora operativa per 15 giorni, ma soltanto per evitare falle nel nuovo sistema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *